Il sito visitsaluzzo.it è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici in chat o a info@visitsaluzzo.it

Monumento a Silvio Pellico

Dove
Piazza Liderico Vineis

Al centro della piazza che porta il nome dell’antifascista saluzzese Liderico Vineis, fa bella mostra di sé la statua – in marmo di Carrara – dedicata allo scrittore e patriota Silvio Pellico. Il monumento, realizzato nel 1863 dallo scultore Silvestro Simonetta, raffigura l’autore de “Le mie prigioni” appoggiato a un ceppo da cui pende una catena. Sulla sommità del ceppo sono posate la Bibbia e la Divina Commedia, l’unico sollievo per Pellico all’interno del carcere dello Spielberg.

Silvio Pellico (1789 – 1854): patriota e scrittore, nacque a Saluzzo nel 1789 e vi trascorse i primi anni d’infanzia. In gioventù fu autore teatrale di grande successo (la sua opera teatrale più nota è Francesca da Rimini, rappresentata a Milano nel 1815). Carbonaro e redattore de “il conciliatore”, storico giornale anti-absburgico, fu arrestato nel 1820 e incarcerato nella fortezza dello Spielberg. Liberato nel 1830, raggiunse fama mondiale con “Le mie prigioni” (1832), toccante testimonianza dell’esperienza spirituale e politica del primo Risorgimento. Morì a Torino il 31 gennaio 1854.

Visit Saluzzo

Visit Saluzzo è il punto di riferimento per scoprire Saluzzo e i suoi dintorni: arte, cultura, enogastronomia ed eventi ai piedi del Monviso.

Chat!
Chatta con l'ufficio del Turismo Saluzzo