Saluzzo: la notte bianca inaugura il “ponte” del 2 giugno ricco di eventi

Giocolieri, acrobati e artisti circensi, musica live, marching band e dj set, show ed attrazioni per famiglie, musei aperti, shopping sotto le stelle, enogastronomia locale e street food.

Sono i principali ingredienti di “Effetto notte”, la grande ed attesissima notte bianca di Saluzzo che ritorna dopo due anni di stop causa Covid.

E’ il primo evento serale “di strada” del calendario estivo della Granda ed inaugura anche il primo vero “ponte” della bella stagione perché in molti prenderanno ferie venerdì 3 e con il fine settimana del 4 e 5 giugno potranno organizzare gite, escursioni e soggiorni.

Un’occasione per scoprire le classiche “bellezze a portata di mano” di cui sempre più torinesi, milanesi e genovesi stanno approfittando. Saluzzo non è poi così lontana!

LA FESTA CHE INAUGURA L’ESTATE

Mercoledì 1 per “Effetto notte” strade e piazze chiudono alla circolazione dalle 19. E’ consigliabile parcheggiare nelle piazze fuori dall’asse corso Roma – corso XXVII aprile e poi raggiungere il centro a piedi in 2-5 minuti.

Le “bande marcianti” si esibiranno a partire dalle 20,30 da corso Piemonte fino a piazza Risorgimento. Le performance artistiche dal vivo, firmate “Mirabilia Festival”, si potranno ammirare sotto l’Ala di ferro di piazza Cavour.

In piazza Risorgimento anche concerti dal vivo di giovani band.

Tutti i locali della città proporranno musica e intrattenimenti nei dehors, oltre a menù e piatti speciali per la notte bianca.

Nella città alta, musei aperti fino alle 24 e per le pittoresche stradine medievali si esibiranno gli Sbandieratori e i musici di Borgo San Martino con i loro tipici costumi d’epoca e l’associazione “Le nuvole”. Come negli scorsi anni è stata organizzata una navetta di collegamento dal centro cittadino al centro storico con partenza da piazza Garibaldi, dalle 20,30 alle 24.

Tutti i dettagli qui

LA FESTA DELLA REPUBBLICA

Giovedì 2 giugno, Festa della Repubblica, il Comune ha organizzato in mattinata (a partire dalle ore 10) la celebrazione ufficiale ne “Il Quartiere”, l’ex caserma di piazza Montebello 1. Una chance per conoscere e visitare questo edificio del ‘700 trasformato in anni di lavoro e impegno da quartier generale dell’Esercito a nuovo polo socio-culturale della città, sede delle biblioteca, centro espositivo e tanto altro.

SALUZZO 100 ANNI FA

Inaugura mercoledì 1 giugno alle 18 ed è visitabile da giovedì 2 a domenica 5 giugno, dalle 9,30 alle 18,30 nel complesso del Monastero della Stella di piazzetta della Trinità, la mostra di cartoline d’epoca “Saluzzo ad uso del cittadino e del viaggiatore – Settembre 1927”.

Un’esposizione che è stata curata da Anna Maria Faloppa, ricercatrice di “storie” saluzzesi, nell’ambito del progetto che la Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo ha dedicato a “Il Novecento nel Saluzzese”.

Le cartoline esposte sono state gentilmente concesse dai collezionisti del Circolo filatelico e numismatico “Bodoni” di Saluzzo: Mattia Cacciolato, Luciano Drua, Luca Fino, Carlo Peirasso.

Tutte le info qui

LA BIBLIOTECA STORICA E LE EDIZIONI DI COMUNITA’ DELL’OLIVETTI

Giovedì 2 giugno, in via straordinaria, sarà aperta la Biblioteca Storica della Città di Saluzzo, situata in via Volta 8. Ospiterà una mostra delle Edizioni di Comunità donate dall’azienda Olivetti di Ivrea in diversi momenti della storia del ‘900, a partire dal 1946. Organizzazione del lavoro, filosofia, psicologia ed evoluzionismo industriale, dal sogno futuro della grande trasformazione degli Anni 50 e 60 all’analisi storica contemporanea. Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19.
Ingresso gratuito.

Tutte le info qui

LA MODA E GLI AFFRESCHI

Un modo originale e inedito per scoprire e “leggere” la storia secolare di Saluzzo. In occasione di “Start” (https://startsaluzzo.it/) giovedì 2 giugno dalle 15, a visita guidata nella storia della moda, partendo dalle raffigurazioni degli affreschi e delle tele più significative della città.

Infine, per approfondire il lavoro e le evoluzioni del costume in un raffinato laboratorio sartoriale, visita all’atelier “Bruna Couture” di via Del Seminario, dove la stilista Bruna Besso Pianetto racconterà il suo lavoro nel mondo dell’alta moda e farà visitare il suo showroom.

UNA UNICITA’ DI SALUZZO IN EUROPA

Le facciate di alcuni edifici storici della città sono interamente decorati con la tecnica a grisaille. Per sapere quanti e quali siano e cosa hanno da “raccontare” anche alla maggior parte dei saluzzesi che ancora ignora questa unicità, sabato 4 giugno a partire dalle 10, al Monastero della Stella (in piazzetta Trinità 4/a), sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, si terrà il convegno su “Le facciate parlanti: la città, un libro da sfogliare”.

Inoltre, per riscoprire le “Grisailles”, la Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo ha organizzato per sabato 4 e domenica 5 giugno, con la collaborazione di Insite Tours, un percorso di visita nel centro storico.

Tutti i dettagli qui

SVUOTA LA CANTINA E ABITA IL CENTRO STORICO

La città alta, cioè quello che qui è chiamato “Saluzzo vecchia”, domenica 5 giugno sarà animata dall’evento “Svuota la cantina”, cioè nell’ordine, un invito a: condividere una giornata, vivere la città alta come se fosse un antico mercato dove passeggiare e incontrare persone, liberarsi di tutto ciò che è inutilizzato e che si accumula nelle nostre case. Le strade si fanno luogo per ospitare un banchetto o un tavolino e magicamente, grandi e piccoli, si diventa commercianti per un giorno.

Tutti i dettagli qui