Il sito visitsaluzzo.it è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici in chat o a info@visitsaluzzo.it

Chiesa di San Nicola

Indirizzo
Piazzetta San Nicola

Fu edificata per commissione dei Padri Agostiniani Scalzi, che vennero a Saluzzo nel 1628 per fronteggiare l’avanzare dell’eresia calvinista. In quello stesso anno cominciarono a costruire il convento ed una piccola chiesa, che verrà poi sostituita da una nuova, iniziata nel 1651, probabilmente con l’intervento del grande architetto ducale Amedeo di Castellamonte (1613 – 1683).

Il 4 maggio 1662 la chiesa fu consacrata e venne celebrata la messa all’altar maggiore, anche se l’edificio sarà concluso solo nel 1673, dedicandolo a San Nicola da Tolentino e a Sant’Anna (come dimostra un’iscrizione sul prospetto). Nel 1817 la Chiesa e l’annesso Convento passano al seminario vescovile (ora dismesso). Attualmente il complesso è in parte proprietà privata.

Il campanile settecentesco è coronato da una cuspide rivestita di scandole in ceramica coloraa
Nel 1757 il conte Benedetto Saluzzo commissionò ai fratelli Alberoni la decorazione del sacrario e delle facciata, ornata con dipinti a finte architetture al fine di creare movimento. Gli stessi fratelli operano negli interni, decorati con motivi floreali e geometrici (1762). Altri professionisti sono attivi al cantiere decorativo interno, tra cui troviamo Angelo Aprile, Sebastiano Taricco e uno stuccatore luganese della cerchia del Casella. La Pala d’altare è attribuita a Bartolomeo Caravoglia.

Da alcuni anni, per concessione della diocesi saluzzese, nella chiesa si celebrano i riti della chiesa ortodossa rumena.

Visit Saluzzo

Visit Saluzzo è il punto di riferimento per scoprire Saluzzo e i suoi dintorni: arte, cultura, enogastronomia ed eventi ai piedi del Monviso.

Chat!
Chatta con l'ufficio del Turismo Saluzzo