Il sito visitsaluzzo.it è online in versione Beta! Hai consigli e feedback su come migliorarlo? Scrivici in chat o a info@visitsaluzzo.it

Pinacoteca Matteo Olivero

Indirizzo
Salita al castello, 26
Orari, info e prenotazioni

Il Salone al secondo piano dell’Antico Palazzo Comunale ospita dal 2013 la Pinacoteca dedicata al pittore Matteo Olivero (1879-1932).

Nato ad Acceglio in alta Val Maira, Matteo Olivero espose a Parigi, Bruxelles e Monaco sviluppando uno stile del tutto personale all’interno del movimento del divisionismo italiano attraverso l’amicizia con Giuseppe Pellizza da Volpedo e Giovanni Segantini.

Dopo la formazione presso l’Accademia Albertina di Torino, nel 1905 Olivero si trasferì a Saluzzo e, proprio in Salita al Castello, a pochi passi dal museo oggi a lui dedicato, fino al 1930 allestì il suo studio.

La raccolta delle opere di Matteo Olivero acquisita dal Comune di Saluzzo è composta da ciò che è stato ritrovato nel suo studio al momento della morte (1932), oltre che da donazioni e lasciti testamentari. Si tratta di un fondo di oltre 150 dipinti, per lo più oli su cartone o su tela, ma anche acquerelli, a cui si aggiungono altrettanti disegni, documenti, fotografie e carteggi, conservati presso l’Archivio Storico in Castiglia.

Presso la Pinacoteca è esposta una selezione delle opere più significative dell’intera collezione comunale: 67 dipinti, 17 disegni e 2 sculture, scelti dalla curatrice, la prof.ssa Maggio Serra, con l’obiettivo di comprendere il metodo di lavoro dell’Artista e l’evoluzione del suo stile.

Il percorso è suddiviso in quattro ambienti espositivi sulla base di altrettante tematiche (il tempo del realismo sociale, l’adesione al divisionismo, gli anni Venti, il metodo di lavoro) per riscoprire la vicenda umana ed artistica di un grande artista, popolarmente conosciuto come il “pittore delle nevi”: la sua fama è infatti legata alle vaste e definitissime visioni degli amati monti cuneesi, che celebrano la solennità della montagna sotto la luce cristallina degli inverni innevati.


Tra le opere esposte, l’attenzione è catturata dal grande quadro divisionista intitolato “Mattino: alta Valle Macra”, esposto a Parigi nel 1910: il dipinto, che rappresenta i dintorni di Ussolo (Cn), rappresenta un exploit di bravura del giovane Olivero nel pieno della sua adesione al divisionismo italiano.

Matteo Olivero – Ritratto di un pittore
Documentario di Andrea Icardi prodotto da Fondazione Acceglio

Visit Saluzzo

Visit Saluzzo è il punto di riferimento per scoprire Saluzzo e i suoi dintorni: arte, cultura, enogastronomia ed eventi ai piedi del Monviso.

Chat!
Chatta con l'ufficio del Turismo Saluzzo